Cerca
  • Hangar74

L'APPRENDIMENTO, I CANALI SENSORIALI E L'IMPORTANZA DEL FARE


L'apprendimento è un processo estremamente complesso che parte da unità di informazioni che riceviamo dall'ambiente esterno attraverso diversi canali: vista, udito, tatto, olfatto, ecc.

Si distinguono 4 stili di apprendimento principali a seconda del canale sensoriale preferenziale della persona che sta imparando:

  1. Visivo-verbale: imparo meglio attraverso la lettura

  2. Visivo non verbale: imparo meglio se guardo immagini, grafici o video

  3. Uditivo: imparo meglio se ascolto

  4. Cinestesico: imparo meglio attraverso l'esperienza diretta cioè facendo

Nonostante ognuno di noi abbia quindi un canale sensoriale preferito, la scienza ci dice che piú alto è il numero di canali sensoriali coinvolti, migliore sará l'apprendimento.


Un secondo aspetto da considerare è l'esperienza emotiva legata all'apprendimento: da una parte, infatti, imparo meglio se sono felice mentre lo faccio, dall'altra, le emozioni negative (paura e ansia) innescano meccanismi di autodifesa inconsci che ci fanno "scappare" da una situazione percepita come di pericolo impedendo quindi la giusta concentrazione e il giusto investimento.


Rendere concreti i concetti attraverso costruzioni e simulazioni che ci permettano di muoverci nello spazio, di creare scenari e visualizzare situazioni tramite l'uso di materiali simpatici, colorati e accattivanti, non solo ci permette di usare piú canali sensoriali contemporaneamente, ma rende anche l'apprendimento piú sereno e divertente.




40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti